scuolavicentina

Archivi per il mese di “novembre, 2015”

L’Islam in classe: che fare?

Pubblichiamo un interessante Dossier di Tuttoscuola sulla presenza in aula di studenti islamici, con alcuni consigli per una didattica multiculturale.

vienna-austria-islam-musulmaniLa sindrome dello scontro culturale Islam-Occidente si vince soprattutto a scuola. Il ministro Giannini ha invitato i docenti ad affrontare i temi d’attualità: ma cosa fare quando in classe c’è un alunno musulmano? Tuttoscuola pubblica i dati sugli alunni con cittadinanza non italiana di cultura islamica ma non solo. I consigli agli insegnanti per una didattica multiculturale.

La sindrome dello scontro culturale Islam-Occidente

Non può essere straniero

Se il tuo Cristo è ebreo,BIMBI
se la tua democrazia è greca,
se la tua scrittura è latina,
se i tuoi numeri sono arabi,
se la tua maglietta è cinese,
se le tue vacanza sono slave,
allora
il tuo vicino non può essere straniero.

Scritta sui muri della metropolitana di Monaco di Baviera.

Annunci

Lo straniero è un amico che ancora non conosco

Va molto di moda oggi parlare di stranieri, anche se è molto difficile parlare di immigrazione in classe. Stereotipi, luoghi comuni, notizie ad hoc dei medie rendono l’argomento veramente ostico. Ce lo ricorda anche il giornalista Christian Raimo, in questo articolo dell’Internazionale del 23 aprile 2015.

http://www.internazionale.it/opinione/christian-raimo/2015/04/23/come-parlare-di-immigrazione-a-scuola 

vignetta stranieri

Sentieri di guerra, cammini di pace

L’ufficio diocesano di pastorale per l’educazione e la scuola propone, in collaborazione con l’Azione Cattolica Vicentina, un interessante progetto di visita e riflessione sulla prima guerra mondiale. Il progetto prevede la possibilità per le scuole di scoprire avvenimenti, volti, luoghi significativi di Tonezza del Cimone, in particolare del Monte Cimone e della Straf-expedition, che proprio sull’altopiano di Tonezza ha avuto alcune delle sue pagine più terribili e insieme sorprendenti.

503_Tonezza del Cimone_vi_Sacrario Monte CimoneSentieri di guerra e cammini di pace

Un testimone ancora attuale: don Milani

Curioso come dopo tanti anni una figura cosi particolare come quella di don Milani, tanto avversata a suo tempo  trovi oggi attenzione e nuovo interesse nella scuola del nostro tempo. Tutti ricorderanno come anche Papa Francesco abbia rivalutato (finalmente) la figura di don Milani, al punto da essere l’unico testimone citato il 10 maggio 2014 nell’incontro con la scuola promosso e voluto con forza dalla CEI.  Anche il mondo più laico e meno vicino alla sensibilità religiosa rende unanimamente onore oggi alla pedagogia di don Lorenzo, ammirato sia come maestro che come padre spirituale. Un testimone che, al di là di facili strumentalizzazioni, non ha ancora smesso di inquietarci e quindi di tenerci davvero vivi sul fronte educativo.

Navigazione articolo