scuolavicentina

Archivi per il mese di “gennaio, 2016”

World Hijab day: giornata mondiale del Velo

hijabday3-1La sigla in inglese è WHD, World Hijab Day. Una chiamata alle donne, musulmane e non, a unirsi il 1 febbraio per una Giornata mondiale del velo. Un momento di orgoglio per le prime e di solidarietà che invita le non musulmane per un giorno a fare l’esperienza di indossare il velo che copre collo e capelli e lascia libero il viso. Nelle nostre scuole spesso la presenza del velo induce perplessità, mormorii, commenti malevoli: sull’edizione on line del “27 ora” del Corriere una giovane di fede islamica ci racconta perché ha scelto di portarlo.        Hadil e il velo

.

Annunci

Religione a scuola

religione-a-scuola1Integrazione e convivenza: e se passassero da una “seria” formazione religiosa ai nostri studenti, capace di coinvolgere gli studenti nell’integralità del loro percorso didattico? Ne accenna Stefano Jesurum in questo breve articolo.

La religione a scuola

Uno zaino per la memoria

campo

Raffaele Mantegazza, fine pedagogista e docente all’Università di Milano Bicocca ci ha offerto oggi sulle pagine di Avvenire alcuni consigli per “riempire lo zaino” di un giovane che si reca in visita ai campi di sterminio; metafora efficace per ricordare ciò che è stato e ciò che deve essere.     Uno zaino per la memoria

27 gennaio 1945: fare memoria

Il 27 gennaio è giorno di memoria. Offriamo un semplice contributo con una storia, quella della piccola Hannah Gofrit, e un dialogo estrapolato dal film “Mi ricordo Anna Frank” dove un sempre lucido Moni Ovadia ci ricorda che cos’è la legge morale, in un confronto dialettico serrato con un soldato nazista. Per non dimenticare.

Hannah Gofrit

 

Quando la musica è già risposta

pianoforteRilanciamo un contributo di Michela Murgia, pubblicato sul mensile “Il Messaggero”, dove si racconta di piccoli miracoli che si spiegano solo con la forza di un esempio virtuoso che si riproduce come una talea. Non si parla proprio di scuola … ma di quella bellezza che a scuola è importante far assaporare; e talvolta la musica, in questo, sa fare davvero miracoli. La risposta è la bellezza

Tra nativi digitali e … demenza digitale …

imparo_il_corsivoSul Quotidiano Nazionale è uscito un dossier interessante e provocatorio sul valore della scrittura (del corsivo in particolare) e i rischi di una tecnologia che invece di valorizzare i nostri studenti, oggi chiamati sovente nativi digitali, li porterebbe alla demenza digitale.

Demenza digitale    Il valore della scrittura – commento di Roberto Pazzi   Venturelli rischi Hi-tech    Campagna per il corsivo

Concorso scuola: ormai si parte

Siamo ormai in dirconcorsoittura d’arrivo per la pubblicazione del bando per il concorso che prevede l’assunzione di oltre 63.000 posti di docenti di ruolo. In allegato un contributo di Enrico Lenzi fa il punto sulla situazione, notando l’importanza della riforma delle classi di concorso, che di fatto permette la realizzazione del concorso stesso.     Concorso scuola

Ancora bullismo …

atti_bullismo1Sulle pagine dei giornali di oggi non poteva non trovare risalto la notizia che giunge da Pordenone, dove una ragazza di dodici anni ha tentato di togliersi la vita per quella che, pare almeno dalle indiscrezioni, sia la conseguenza di atti di bullismo subiti. Sappiamo bene che il fenomeno (o meglio dire il crimine?) è più diffuso di quanto non emerga dalle notizie dei media; come educatori siamo chiamati a tenere sempre desta l’attenzione su situazioni azioni e parole le cui conseguenze, spesso e volentieri, scivolano di mano agli stessi carnefici. Pubblichiamo alcune riflessioni e interviste, con due interessanti mappe utili a fotografare il fenomeno (di nuovo: crimine?).

Notizia Corriere Sera   Bullismo Chiara   Giudice minorile Cavalli      Psicologa CaravitaAtti di bullismo subiti

Vittime bullismo in cifre

Carta del docente: una guida per capirci qualcosa

500Tuttoscuola.com propone una guida utile per orientarsi in merito alla Carta del docente e ai relativi 500€ di bonus per l’aggiornamento contemplati dalla Legge 107/15. Questa infatti introduce da un lato l’obbligo di formazione in servizio (l’aggiornamento per capirsi) e dall’altro cerca di favorirlo mediante una carta elettronica personale per il pagamento delle attività di formazione medesime. Entrata nel mondo delle scuole tra perplessità, critiche e qualche apprezzamento, sarà interessante verificare se e come la Carta del docente effettivamente ha contribuito e può contribuire ad un aggiornamento reale, continuo e incidente la didattica del docente. Intanto … conosciamola grazie agli amici di Tuttoscuola.                            Guida Tuttoscuola Carta docente

Lusiana, paese “glocale”

LusianaDa “Il Venerdì” di Repubblica pubblichiamo un interessante e curioso articolo sul piccolo paese di Lusiana, che si sta distinguendo per una vocazione … “glocale”, dove scuola educazione e vocazione si intrecciano fino a dare sbocco a professioni che portano ad aprirsi agli altri e al mondo (in tutti i sensi!).        Lusiana, paese degli 11 cervelloni      Lusiana.10

Navigazione articolo