scuolavicentina

Archivi per il mese di “aprile, 2017”

Un incontro da non perdere …

Questa volta “stravolgiamo” il servizio di questo blog, promuovendo un incontro assolutamente da non mancare: venerdì 5 maggio a Schio (nel pomeriggio per i docenti, alla sera per la cittadinanza) ci sarà questa grande occasione di ascoltare lo scrittore Eraldo Affinati, e ritornare sulla figura, sempre profetica, di don Milani. Vi aspettiamo! POSTER_DON MILANI_299x422_01

 

Annunci

Video messaggio di Papa Francesco … da ascoltare con attenzione!!!

Papa Francesco: “Don Milani, un educatore appassionato, innamorato della Chiesa”

Non mi ribellerò mai alla Chiesa perché ho bisogno più volte alla settimana del perdono dei miei peccati e non saprei da chi altri andare a cercarlo quando avessi lasciato la Chiesa“, con questa frase di don Lorenzo Milani, Papa Francesco ricorda a 50 anni dalla morte “l’educatore appassionato” e la sua ‘Lettera a una professoressa’,  a lungo osteggiata da gerarchie vaticane e civili. Parole intense e piene di significato, per riscoprire davvero quello che si può ben considerare un profeta del mondo scuola, religioso, civile.

Gita scolastica, questa realtà difficile…

Quest’anno dai sondaggi che emergono da diverse fonti (non ultimo Skuola.net) pare proprio che siano stati diversi gli studenti che non sono andati in gita scolastica/visita d’istruzione, ben due classi su cinque: segno di un fenomeno che spaventa troppo, che indica fragilità e indifferenza, che sottolinea il disagio dei giovani d’oggi e la paura di affrontarlo o subirlo da parte dei docenti? Ne ha parlato il Corriere della Sera qualche giorno fa… Gita scolastica, questa difficile realtà

Presidi in rivolta

Ieri a Recoaro si sono radunati un centinaio di Presidi facenti parte dell’ANP, Associazione Nazionale Presidi. A livello provinciale la mobilitazione contro gli adempimenti burocratici imposti dalla legge 107 si sta facendo netta: il Giornale di Vicenza riporta l’intervista al Presidente regionale, Lorenzo Gaggino. Presidi in rivolta

Auguri “scomodi” di Pasqua…

Stanotte è la grande notte, la notte di Pasqua in cui la luce lacera il buio e ridona fiato alla speranza. Anche per il mondo della scuola si potrebbero fare molti auspici, riferimenti, desiderata. Permettete però che stasera diamo spazio all’attualità nascosta nel nostro mondo, dove la mancanza di pietà rende ancora più assordante il silenzio dell’indifferenza. In un mondo dove si chiama “Madre di tutte le bombe” uno strumento di morte che semina morte, dove la Madre dovrebbe evocare solo  vita, non può fare certo notizia una tragedia come quella capitata a Colombo,  in Sri Lanka. Ma non sono anche queste le notizie da far conoscere ai nostri studenti, affinché apprezzino quello che hanno, piuttosto che lamentarsi di ciò che non hanno? Che sia una Pasqua “scomoda”, per me, per voi, per tutti noi. Auguri. http://www.rainews.it/dl/rainews/media/Sri-Lanka-montagna-di-rifiuti-frana-su-bidonville-a-Colombo-morti-e-feriti-6b79fa27-31c3-47c3-bb27-ba3ce4840dce.html#foto-1

Cybercondria!

Tra i neologismi del nostro tempo, spunta la parola “cybercondria”: nel contributo dell’edizione di “Sette/Corriere della Sera” Silvana Galderisi, Presidente dell’European Psychiatric Association ci richiama a questa nuova realtà che,  da quanto lei asserisce, si identifica più come un modo diverso di manifestare un proprio disagio che la causa stessa del problema.  Cybercondria

Rapporto alunni-insegnanti

Sull’edizione de “Il Sole 24ore” è uscito domenica questo interessante contributo sul rapporto alunni-insegnanti, dal quale si evince come solo la Grecia abbia un tasso minore rispetto al nostro. Dati curiosi, se confrontati con la realtà delle nostre aule scolastiche, dove spesso si critica, paradossalmente, il fenomeno delle “classi pollaio” composte da 28, 29, 30 e più alunni… SOLE, rapporto alunni insegnanti

Navigazione articolo