scuolavicentina

Il senso del tempo

Si guadagna tempo solo amando, perché amare rende il tempo «durata»“. Postiamo volentieri un altro contributo di Alessandro D’Avenia, sempre dalla sua rubrica “Letti da rifare” che tiene tutti i lunedì dalle pagine del Corriere della Sera. Bello, come sempre. https://www.corriere.it/alessandro-davenia-letti-da-rifare/18_dicembre_03/37-tic-tac-tic-tac-4fa38bb0-f64f-11e8-965d-a4607dea17f7.shtml?refresh_ce-cp

Annunci

Ritiro spirituale di AVVENTO

Segnaliamo che sabato 15 dicembre, a Villa S.Carlo, si terrà il ritiro spirituale di Avvento aperto a tutto il mondo scuola. Sarà presente anche il Vescovo Beniamino. Prendete nota.  ritiro di Avvento personale scuola (1)

Quando i soldi della paghetta sanno di bene comune…

Segnaliamo volentieri questa notizia, rilanciata da Avvenire nell’edizione odierna (all’interno della rubrica “dulcis in fundo” di Paolo Ferrario), dove si racconta la vicenda di una classe seconda della primaria di Garlate (Lecco). Il loro gesto, in sé semplice ma importante, ci insegna che l’educazione sa essere sempre vincente.  https://www.avvenire.it/rubriche/pagine/i-soldi-della-paghetta-per-aggiustare-la-scuola

La luna …

Ancora una volta riprendiamo la rubrica “Letti da rifare” che il nostro amico Alessandro D’Avenia tiene puntualmente dalle pagine del Corriere della Sera. Oggi Alessandro ci porta…sulla luna. Basta leggere queste parole per cominciare a viaggiare: “Per cercare risposta a una delle domande più frequenti che ricevo dai ragazzi: «che senso ha la vita?», è proprio sulla Luna che sono dovuto sbarcare anche io.” Buon viaggio verso la (propria) luna!!! https://www.corriere.it/alessandro-davenia-letti-da-rifare/18_novembre_26/alessandro-d-avenia-apollo-11-luna-b562ade2-f0cc-11e8-93f5-f4e69b527157.shtml

 

Lettura che passione (nonostante la tecnologia)

Circa un mese fa la Repubblica ha pubblicato questo interessante contributo sul valore del “cartaceo” per i nativi digitali di oggi, coinvolgendo il nostro amico Eraldo Affinati. Il quadro che ne esce è confortante: nonostante gli indubbi vantaggi apportati dalla tecnologia, “la carta” rimane non solo strumento, ma stile di studio, ricerca, vita. https://www.repubblica.it/robinson/2018/10/25/news/sorpresa_ai_nativi_digitali_la_carta_piace_ancora-209966597/?ref=search

Supereroi, ma sempre uomini

Come ogni lunedì, dalle pagine del Corriere della Sera Alessandro D’Avenia ci offre uno splendido affresco sul mondo giovanile, questa volta a partire dai supereroi (cogliendo lo spunto dalla morte del grande disegnatore Stan Lee). Davvero da leggere. https://www.corriere.it/alessandro-davenia-letti-da-rifare/18_novembre_19/supereroi-superproblemi-stan-lee-uomo-ragno-d-avenia-letti-da-rifare-eb545ad0-eb4b-11e8-a3a7-d3b748828557.shtml?refresh_ce-cp

Una scuola che ascolta, una scuola da ascoltare…anche a Lonigo!

Proseguono gli incontri promossi dal gruppo di lavoro dell’ufficio diocesano per l’educazione e la scuola di Vicenza. Sono invitati a Lonigo tutti i docenti del territorio leoniceno, del colognese e di San Bonifacio e tutte le persone che incrociano in modo diverso il mondo della scuola nelle nostre comunità. L’incontro si terrà lunedì 19 novembre, ore 20.30 presso il Salone al Piano superiore del centro giovanile di Lonigo. Una serata per ascoltarsi …ma anche per costruire ponti di collaborazione, di attenzione e valorizzazione del mondo della scuola. Non mancate e invitate chi può essere interessato.

Dossier 2018

Dal settimanale “Scuola7” riprendiamo questo Dossier di inizio anno, che rimette in fila i grandi temi che ruotano attorno al mondo scuola. Buona lettura. scuola7_040918_e_tuttoscuola_030918

Il talento

Come ogni lunedì, dalle pagine del Corriere della Sera, Alessandro D’Avenia ci fa gustare la bellezza delle parole dalla sua rubrica “Letti da rifare“. Oggi ci porta a “restituire al TALENTO il significato ricettivo”: da leggere.  https://www.corriere.it/alessandro-davenia-letti-da-rifare/18_novembre_05/alessandro-d-avenia-letti-da-rifare-talento-per-me-no-ee1d77d8-e051-11e8-81e0-6ff57fd70801.shtml?refresh_ce-cp

4 novembre 2018: per non dimenticare

Oggi in tutta Italia si sono svolte commemorazioni solenni per il 4 novembre, quest’anno rese ancora più significative dal centenario della fine della prima guerra mondiale. E’ stata definita “la grande guerra”: ma di grande, in realtà ha avuto poco, se non le dimensioni e l’immane numero di vittime che ha lasciato. Anche il mondo scolastico fu travolto dal conflitto bellico: tra le altre, anche la formazione riservata ai piccoli http://www.itinerarigrandeguerra.it/Le-Scuole-Durante-La-Prima-Guerra-Mondiale

Navigazione articolo