scuolavicentina

Archivio per il tag “Coronavirus”

Pubblicate le linee guida per la ripresa della scuola a settembre

Sul sito del Miur sono state pubblicate le Linee guida per la ripresa della scuola a settembre, unitamente ad una lettera accompagnatori del ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina

Linee guida e lettera ministro

Una nuova costituente per la scuola

Marco Rossi Doria, già sottosegretario all’Istruzione ai tempi dei governi Monti e Letta propone in questo contributo sul quotidiano Avvenire (di venerdì 22 maggio) una riflessione molto interessante sullo stato dell’arte del mondo scuola in questo tempo, “auspicando che il prossimo sia un anno  costituente per la scuola”. Da leggere.

Articolo Avvenire Marco Rossi Doria

La didattica con lo sguardo impossibile “da remoto”

Sull’edizione di lunedì del Corriere della Sera è comparso un interessante e provocatorio contributo di Walter Lapini, Professore ordinario di Letteratura greca all’Università di Genova. Le sue osservazioni meritano una attenta riflessione.

Articolo Lapini La didattica con lo sguardo impossibile da remoto

Infodemia

Dalle pagine del Corriere della Sera, il collega Alessandro D’Avenia ci regala un pezzo da leggere e meditare, sull’infodemia del nostro tempo.  “Non è la quantità ma la profondità a far comprendere la realtà” Parole sagge.

PDF con articolo sull’Infodemia

Link alla pagina del Corriere della Sera D’Avenia

 

E per fortuna che “abbiamo il sostegno” …

Rilanciamo la lettera di una mamma, Lucia Adriani, pubblicata sul Giornale di Vicenza nell’edizione di ieri. Le sue parole, pesanti come macigni, squarciano il velo su una condizione drammatica che interessa molte famiglie e tanti ragazzi, con le più varie forme di disabilità. Non possiamo, mai, abbandonare nessuno a sé stesso, nel mondo scuola: pena il venir meno della nostra stessa funzione educativa, sociale, didattica, comunitaria. Parole su cui riflettere.

Lettera GdVI Lucia Adriani

Chi viene lasciato indietro …

Giulio, 12 anni, e sua madre Gloria, a Scansano (Grosseto), il 15 aprile 2020. Per partecipare alle lezioni online devono salire su una collina dove hanno una connessione internet migliore. (Jennifer Lorenzini, Reuters/Contrasto)

Dalle pagine di “Internazionale” il giornalista e scrittore Christian Raimo lancia un appello e insieme un allarme urgente ci sono studenti, tanti, che rischiano a causa del Covid-19 di rimanere indietro. “Il rischio è che tanti interrompano il loro percorso scolastico o che lo seguano con grande irregolarità.” Un rischio che, in effetti, è più concreto di quanto si possa immaginare.

Generazione Covid-19 Articolo Internazionale

 

La condivisione del dolore

Nelle nostre scuole tutti (o quasi) ci siamo attivati con la DAD (Didattica a distanza), qualche volta replicando la nostra didattica in presenza, spesso inventando realtà nuove. Però ci sono scuole segnate da una sofferenza forte, drammatica: pensiamo a quelle comunità scolastiche (Brescia, Bergamo…) laddove il Covid-19 (coronavirus) ha segnato in modo indelebile tante famiglie, con la scomparsa di anziani/nonni, parenti etc. Sul quotidiano “Avvenire” di domenica scorsa questo interessante contributo di Paolo Ferrario ci proietta in una dimensione del lutto e della sofferenza che, tutto sommato, per molti docenti è difficile da affrontare ma rappresenta una sfida, educativa e sociale insieme.

Avvenire – la condivisione del dolore

Ma la Didattica a distanza non basta più

Condividiamo e rilanciamo la provocazione di Tuttoscuola.com, che oggi ha pubblicato alcune riflessioni davvero interessanti, in merito alla didattica a distanza e alla situazione veramente complessa che il mondo scuola (famiglie comprese) sta vivendo. Buona lettura, c’è da rifletterci.

Coronavirus: ma la didattica a distanza non basta più

 

Il messaggio del Vescovo di Vicenza al mondo della scuola, in questo tempo complesso

Mentre continua l’emergenza Coronavirus Covid-19 e la comunità civile ed ecclesiale vive questi giorni di sospensione di ogni attività e precauzionale isolamento, il Vescovo di Vicenza mons. Beniamino Pizziol raggiunge i fedeli della Diocesi con un nuovo video messaggio indirizzato questa volta al mondo della scuola: ragazzi, ragazze, genitori e insegnanti. E’ un invito alla responsabilità individuale, a trasformare questa esperienza difficile in un’opportunità di crescita interiore e un segno di gratitudine a tutti gli educatori.

Niente sarà come prima

In questo breve inciso postato sulla pagina di attualità della rivista on line TUTTOSCUOLA, si analizza la situazione del nostro tempo, che inevitabilmente coinvolgerà anche la fase del ritorno a scuola (da tutti auspicata).

Niente sarà come prima, anche a scuola

Navigazione articolo