scuolavicentina

Archivio per il tag “Immigrazione”

Ius soli e Ius culturae: a quando?

In questi giorni è tornato d’attualità (anche se con toni argomentativi, purtroppo, poco propositivi) la questione legata allo Ius Soli e allo Ius Culturae. Rilanciamo l’intervento dei Direttore di Avvenire, Marco Tarquinio, e un articolo del Giornale di Vicenza.  Ius culturae        Ius soli GdVI       

Annunci

Giornata mondiale del rifugiato

Oggi 20 giugno, è la Giornata mondiale del Rifugiato, indetta dalle Nazioni Unite per commemorare l’approvazione, nel 1951, della Convenzione relativa allo statuto dei rifugiati da parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. C’è ancora chi pensa che parlare di rifugiati sia questione di emergenza, invece che di fatto strutturale: le recenti polemiche sullo Ius Soli lo dimostrano. Per noi che operiamo nel mondo della scuola, a volte è difficile indicare chi sono davvero, gli immigrati. C’è da rifletterci. Benvenuto fratello profugo!

Film su alleanza educativa SCUOLA FAMIGLIA TERRITORIO

locandina-film-24-febbraio-magre_page_1Segnaliamo che venerdì 24 febbraio, ore 20.30 presso il Teatro del Circolo Cattolico di Magré (Schio) l’ufficio diocesano per l’educazione e la scuola di Vicenza propone la proiezione (gratuita) del film “Il rosso e il blu“, con introduzione e commento di don Alessio Graziani, esperto cinematografico. Il film darà l’occasione per riflettere e confrontarsi, in modo leggero ma non banale, sul legame e sul ruolo, inscindibile in chiave educativa, tra scuola, famiglia e territorio. Vi aspettiamo!!! locandina-film-24-febbraio-magre

Ora di religione, ora di vita

Rilanciamo questo video, realizzato dalla diocesi di Padova, che presenta il valore dell’ora di religione a partire da quanto l’ora di religione può incidere nei nostri giovani, permettendo di conoscere e creando cosi i presupposti per l’incontro: perché l’ora di religione è ora di vita.

Gesù profugo nei profughi di questi tempi

gesu-profugoRilanciamo una riflessione, come sempre acuta e densa di contenuti, del cardinale Gianfranco Ravasi, pubblicata sul n.ro 52 di Famiglia Cristiana. Il Cardinale Ravasi ripropone, a modo suo, quella scena natalizia che nei giorni scorsi abbiamo celebrato, festeggiato, onorato. E, come spesso gli succede, non si esime dal lanciarci qualche sana provocazione … buona lettura. ravasi

Religione ed istruzione: bel binomio…

religione

Ieri Danilo Taino, sul Corriere della Sera, ha pubblicato questo interessante, breve contributo, col quale ha voluto porre in relazione religione ed istruzione. I risultati sono davvero interessanti … religione-ambiente-e-livello-di-istruzione

Buona scuola, cattiva vita

carcere-donne-300x225E’ in uscita in questi giorni l’edizione settimanale de “L’Espresso” dalla quale anticipiamo il dossier che racconta di maestre e insegnanti del Sud Italia costrette a trasferirsi al Nord per poter insegnare. Magari non tutto risulterà condivisibile, certo la sofferenza di chi viene strappato dai propri cari è reale.    Buona scuola cattiva vita

Rifugiati? Facciamoli studiare …

rifugiatiIn questi tempi dove la parola accoglienza a fatica si coniuga con la galassia dei cosiddetti “rifugiati”, suona perlomeno provocatoria (ma razionale e logica) la proposta di Fabio Rugge, Rettore dell’Università degli studi di Pavia che invita a far studiare proprio i rifugiati (ancorché i più meritevoli). Perchè è conveniente far studiare i rifugiati

Gesti, parole, incontri: ciò che fa umanità

La visita di ieri a Lesbo del Santo Padre non può e non passerà certo inosservata: una visita triste, come l’ha definita lo stesso Pontefice, ma carica di significato e valore simbolico. Oltre tutto fattasi concreta con la scelta, assolutamente inedita, di “portarsi” a casa tre famiglie musulmane affinché il Vaticano provveda direttamente – tramite la comunità S.Egidio – alla loro accoglienza. Qualcuno potrà chiedersi cosa c’entra questo con la riflessione sull’educazione e il mondo scuola: come ufficio diocesano per l’educazione e scuola crediamo invece che proprio questo fatto sia una scuola di educazione!

Religione a scuola

religione-a-scuola1Integrazione e convivenza: e se passassero da una “seria” formazione religiosa ai nostri studenti, capace di coinvolgere gli studenti nell’integralità del loro percorso didattico? Ne accenna Stefano Jesurum in questo breve articolo.

La religione a scuola

Navigazione articolo