scuolavicentina

Archivio per il tag “Pedagogia”

Chat imbarazzanti

Nell’edizione di Avvenire di venerdì scorso, Ferdinando Camon interviene “a gamba tesa” sull’episodio che ha coinvolto un docente, impegnato in conversazioni quantomeno “equivoche” con alcune alunne. Sempre labile il confine tra relazione e perdita della relazione, che dovrebbe contraddistinguere il ruolo docente. Chat imbarazzanti

Annunci

Piccoli geni!

Storia davvero curiosa, quella raccontata dal settimanale “Panorama”, che ci porta ad incrociare la vita e l’intraprendenza di Valeria Cagnina, sedicenne “piccola genia” di informatica e robotica “educativa”. Una storia che sembra quasi incredibile, se non fosse vera: e che ci regala anche qualche perla di saggezza, come “l’educazione digitale di un bambino consiste solo in divieti. Tutti stabiliscono cosa non si deve vedere, ma nessuno ci accompagna tra che cose che si possono vedere”. Da leggere. Piccoli geni

Le conoscenze? Inutili…

Decisamente provocatoria  l’esperienza raccontata da “Origami” (settimanale del quotidiano “La Stampa“) su Ecole42, scuola di coding o meglio rivoluzionario laboratorio per giovani creativi, dove le conoscenze vengono messe al bando … per vivere di esperienze con un’interfaccia virtuale. Si può considerare quasi una sorta di Barbiana in versione ultramoderna oppure una proposta avveniristica che impoverisce i concetti culturali e relazionali? Ecole42

Don Lorenzo e la trasmissione dei saperi

Rilanciamo questo articolo di Andrea Dessardo, pubblicato sul sito dell’Azione Cattolica, che ci aiuta a rimettere a tema il pensiero educativo, didattico e pedagogico di don Lorenzo Milani. http://azionecattolica.it/don-lorenzo-e-la-trasmissione-dei-saperi

Smartphone in classe!

Il neuroscienziato Lamberto Maffei, dalle pagine dell’Avvenire, critica l’uso dello smartphone nel mondo scolastico e difende il valore della Parola, invitando a riscoprire il pensiero lento. E’ un tema senza dubbio interessante e attuale, dove le opinioni, spesso discordi di pedagogisti e psicologi, a fatica trovano una sintesi. Scuola della Parola

L’educazione è reciproca

Da Finale Emilia ci giunge un esempio di collaborazione, lavoro con la metodologia peer education, fiducia nei ragazzi. Certo sono situazioni spesso limitate e, a volte, border line nella considerazione degli adulti. Ma in chi ci crede davvero, possono diventare opportunità davvero preziose per fare sperimentare, sul campo, come l’educazione sia vera solo se si realizza nella reciprocità delle parti!!!  L’educazione è reciproca

In piedi!!!

Interessante il contributo di Ferdinando Camon, sull’edizione di ieri del quotidiano “Avvenire”, circa il ruolo dell’insegnante. Sembra una cosa banale, ma in effetti anche un gesto indica rispetto e dignità!  In piedi

Impegnarsi nella scuola non conviene…

Rilanciamo una lettera “amareggiata”, oltre che “amara”, pubblicata dal Giornale di Vicenza venerdì scorso. Una riflessione davvero sofferta su un tema affatto banale.  Impegnarsi nella scuola non paga

La missione di insegnare

Nell’edizione odierna dell’Avvenire Vito Magno tratteggia il ruolo del docente come una missione, “capace di lasciare un segno nel cuore”. Tra don Lorenzo Milani e Papa Francesco, in queste righe l’autore manifesta tutta la responsabilità del nostro compito, unitamente al valore di un servizio prezioso e di rilievo per l’essere umano che è in ogni studente. La missione di insegnare

I furbetti della cattedra

Nell’edizione odierna del Giornale di Vicenza, Anna Madron punta il dito contro i “furbetti della cattedra” … http://www.ilgiornaledivicenza.it/territori/vicenza/cos%C3%AC-i-furbetti-della-cattedra-inguaiano-le-www.goo

Navigazione articolo